Translate

martedì 15 gennaio 2013

Gravità Modale

Tutti conosciamo i modi ed il loro nome:

Ionian-Dorian-Phrygian-Lydian-Mixolydian-Aeolian-Locrian-

Ho inserito il loro nome nella successione in cui li troviamo nella scala Ionian.

Nella armonia e nella composizione modale la successione è BASATA SU CRITERI FUNZIONALI ed è diversa:

Lydian-Ionian-Mixolydian-Dorian-Aeolian-Phrygian-Locrian-

Tale successione è basata sui criteri definiti :

colore chiaro-colore scuro

stabile-instabile

più tensivo-meno tensivo.

È il momento di introdurre un concetto fondamentale in Armonia e composizione modale: la GRAVITA' MODALE.

                                            
I modi più tensivi tendono a trasformarsi in modi meno tensivi, proprio come un elastico che viene teso e tende a ritornare alla sua posizione di riposo.
Se assecondiamo questa trasformazione allora abbiamo un andamento

+ TENSIVO…………………….MENO TENSIVO

otteniamo così una “DISTENSIONE MODALE”.

Questa è fisiologica ed obbedisce ad una logica di tipo cadenziale.


Se non assecondiamo questa trasformazione e quindi per nostra volontà diamo vita ad un andamento

MENO TENSIVO…………………………….+ TENSIVO
Nella composizone modale possiamo adoperare vari criteri di connessione tra i modi e questo descritto ne è un esempio.


Ciò obbedisce ad una logica non fisiologica  che si oppone a quella che intuitivamente può essere definita “GRAVITA' MODALE”

Le aree tensive esistono e vivono per l’esistenza delle aree distensive e viceversa, come lo yin e lo yang, la notte ed il giorno …………

Siamo NOI a decidere dove andare, se verso la distensione o verso la tensione, senza alcun legame con la tonalità e senza giri armonici obbligati come avviene in armonia tonale, siamo noi a decidere se favorire oppure ostacolare la tendenza fisiologica alla trasformazione dei modi instabili e quindi tensivi verso quelli stabii e quindi distensivi.
Giuseppe Perna

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.