Translate

martedì 5 aprile 2011

Trio Mediaeval




Questo gruppo nordico al femminile dedito alla coralità medievale e alla musica sacra, molto vicino ai pilastri del genere in Europa (John Potter, l'Hilliard Ensemble, Eicher, Ivan Moody, Gavin Bryars) con l'album "Folk songs" aveva compiuto un'operazione di riproposizione quasi unica nel panorama del genere: tradizionali norvegesi venivano vestiti a nuovo con un impianto vocale tipicamente del periodo medievale (canto monodico e polifonia) riassestando mirabilmente in chiave sacra un patrimonio di inestimabile valore: la Norvegia di quel periodo visse il suo primo periodo storico da protagonista e soprattutto grazie ai primi martiri-guerrieri si convertì al cristianesimo: in "Folk songs" il trio sembrava quasi voler sottolineare quella spiritualità vergine seppur con brani che proveniveno da argomenti non sempre affini alla religione cattolica: nello stesso stato umorale convivono storie vere del passato, fiabe, pseudo-preghiere, canzoni buffe. Quella raccolta di canzoni era altresì importante, perchè rappresentava in maniera esplicita le fonti musicali che avevano costituito la formazione di molti compositori nordici sia nella musica classica che a maggior evidenza nel jazz del nord-europa: una raccolta vera e seria, non banale, (che magari ripescava nel repertorio popolare più scadente), in possesso di un lirismo pienamente confacente ad un ascolto moderno e che emergeva dai soliti "saccheggi" di musica sacra che nella maggior parte dei casi sono costretti ad apparire come risapute operazioni storiche.
"Worcester Ladymass" ritorna al patrimonio "romano" con la rielaborazione di un testo molto rimaneggiato di una messa dell'Abbazia di S.Maria a Worcester intorno al 1250 d.C.: data l'incompletezza, il trio si è rivolto a Gavin Bryars per cesellare alcune parti mancanti; e i brani di Bryars sembrano spiccare per una maggiore carica emotiva e compositiva, così come "Words of angels" di Ivan Moody, risaltava nel loro esordio discografico.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.