Translate

sabato 13 febbraio 2010

Richard Skelton: Landings




Richard Skelton, inglese, pubblica su Type, qualcos'altro dei suoi arsenali sonori, in un disco di ambient acustico che riflette alla perfezione le sensazioni e gli umori dei paesaggi in cui vive; il musicista, che aveva già fatto un ottimo disco "Marking time" nel 2008,reduce della scomparsa della moglie, ha intrapreso una introspettiva vita musicale nella sua casa in Lancashire alla ricerca della verità che poteva ricavare dalla profondità dei suoni naturali, dalla loro risonanza acustica: molto materiale anche con gruppi diversi, è anche scrittore di un libro che accompagna il cd e che serve come veicolo per raccontare le sue esperienze. Quindi disco di ambient naturalistica (il disco ha richiesto 4 anni per il suo completamento) dove Skelton esprime le sue sensazioni semplicemente attraverso poche note ripetute di violino, chitarra in drone e qualche effetto. Avvertenza: il minimalismo acustico è genere che va masticato in maniera diversa dal normale ascolto; vi consiglio l'ascolto in cuffia e soprattutto la pazienza di arrivare fino in fondo. Personalmente ritengo che il disco in questione abbia una carica, una tensione nei suoni, che dimostra apertamente una ricerca spirituale profonda non banale. Un tesoro di suoni intimi.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.